Costoletta | Non chiamatela cotoletta alla milanese

di Massimo Motola

La Costoletta alla Milanese

 La vera Costoletta alla Milanese

Tenera, ma al tempo stesso fragrante, croccante e con un aroma che farebbe venire l’acquolina in bocca anche a chi si è appena saziato: la cotoletta alla milanese è un classico della cucina tradizionale del capoluogo lombardo, ma è anche uno dei piatti più famosi al mondo.

La sua storia risale addirittura al Medioevo.

Nell’anno 1134 nel giorno di San Satiro, ricorrenza che onorava il fratello del vescovo Ambrogio, ci fu un lauto pasto presso la Basilica di Sant’Ambrogio di Milano, che prevedeva, tra le diverse portate, anche delle gustosissime costolette, impanate e fritte. 

La lombolos cum panitio, come veniva chiamata, era infatti impanata con del pane grattugiato e poi fritta… difficile dire se nell’olio o, più probabilmente, nel burro, il grasso locale.

Ma fu nel 1814 che venne chiarito il suo vero nome...la cutelèta, in dialetto milanese, è fatta con un taglio di carne ben preciso.. la costoletta di vitello.

Da qui si apre la grande diatriba con un piatto tipico della vicina Austria: la wiener schnitzel.

La leggenda racconta che sia stato il Conte Attems, spalla del noto generale Radetzky, ad aver divulgato in patria la ricetta meneghina: dopo una cena a Milano – nei primi anni dell’Ottocento – rimase così impressionato dalla bontà di quella carne dorata, impanata e fritta, che non seppe tenere a freno la lingua una volta rientrato a Vienna.  

La differenza però è sostanziale:

            ✓         La costoletta alla milanese è di vitello, di media battuta, con osso, impanata e cotta nel burro.

            ✓         La wiener schnitzel è a base di maiale viene fritta nello strutto e battuta sottilissima

È per questa sua forma sottile e molto larga che viene confusa con l’orecchia di elefante una versione della costoletta alla milanese anch’essa battuta sottile che ricorda appunto l’uregia d’elefant.

Ecco come nasce la disputa gastronomica più famosa al mondo!!

E molto spesso crea confusione quando ci si siede a tavola!!

Per noi di Testina Experience, il primo ristorante digitale che consegna piatti succulenti a domicilio e in tutta Italia, la chiarezza è importante perché vogliamo raccontare la tradizione milanese poco conosciuta ma che racchiude in se ricette uniche e gustose.

Abbiamo confezionato dei piatti che rappresentano Milano facili da preparare, veloci (anche se richiedono molto tempo di preparazione) e genuini.

Vi presentiamo la nostra ricetta che rimane fedele a come veniva cucinata dai nostri nonni!!

 Questi sono gli ingredienti che ti consegneremo direttamente a casa per riprodurre fedelmente la nostra ricetta:

✅  Costoletta di vitello con l’osso (detto in gergo il manico) circa 500 gr, pan grattato, burro chiarificato e sale grosso!

✅  La costoletta è conservata sottovuoto per mantenere la sua freschezza.

✅  Con il corriere del freddo possiamo garantire la massima conservazione perché i nostri prodotti sono freschi e senza conservanti!!

 

➡️   Ecco il procedimento: nella padella grande sciogliete il burro chiarificato a fuoco vivo, quando il burro sarà caldo (ve ne accorgerete se mettendo un po’ di pan grattato nella padella questo inizierà a friggere) adagiate delicatamente la costoletta prima dal un lato, dopo 3 minuti giraratela e continuate per altri 3 minuti.

➡️   Occorre una padella abbastanza grande!!

 

➡️    Dopo aver asciugato la costoletta su un panno di carta assorbente, impiattare la costoletta, aggiungendo il sale grosso!!

...... E buon Experience 👍